CALENDULA TINTURA

CALENDULA TINTURA

Senza Glutine. OGM Free.

Formato
€ 10,00
 

La CALENDULA è una pianta diffusa in tutta l'area mediterranea e nella fascia temperata. Specie molto rustica, cresce in qualsiasi terriccio, preferibilmente permeabile e in posizione soleggiata.

L'infiorescenza giallo-arancione è facilmente individuabile nei giardini per tutto il periodo estivo e autunnale. La Calendula era molto nota ai Romani che la usavano in cucina come sostituto dello zafferano, pianta molto costosa che pochi privilegiati potevano permettersi.

Se fosse conosciuta dagli antichi non si sa, perchè non viene mai citata, è a partire dl Medioevo che la Calendula inizia ad essere apprezzata per le sue virtù medicinali. Santa Ildegarda, erborista e studiosa tedesca, la consigliava per disturbi dell'intestino e del fegato, nel caso di punture di insetti e morsi di serpenti. Il Mattioli la consigliava in insalata per l'azione benefica sul flusso mestruale, sempre nel Medioevo la pianta fu notata per il fiore che si apriva solo all'alba, quando l'aria era perfettamente asciutta, da qui la credenza che se i fiori rimanevano chiusi sarebbe piovuto.

Il principio attivo "la calendulina", l'abbondanza di mucillagini e l'acido salicilico in essa contenuti, fanno della calendula uno dei migliori antisettici vegetali, da usarsi sia per via interna che esterna, per le proprietà antinfiammatorie, addolcenti, cicatrizzanti, sedative e sudorifere.

Leclerc insiste sul valore della tintura madre di CALENDULA come emmenagogo, capace di provocare la mestruazione dopo una settimana di assunzione, efficace secondo lo studioso sopratutto se il ritardo è dovuto a cause nervose o ad anemia.

Per via interna la tintura madre di Calendula può essere utilizzata per:

  • La fisiologica regolazione del ciclo mestruale, grazie alle sue proprietà estrogeniche;
  • Calmare i dolori mestruali, grazie alla sua azione antinfiammatoria;
  • Dolori addominali, gastrite, colite, ulcere grazie alla sua attività antinfiammatoria e cicatrizzante sulla mucosa gastro-intestinale

Per uso esterno è utile in caso di:

  • Pelle arrossata ed irritata, ottima per effettuare impacchi lenitivi;
  • Gengiviti e ulcere buccali, eseguendo dei gargarismi con la Tintura Madre opportunamente diluita.
  • Candida e infezioni genitali, eseguendo delle lavande vaginali con la Tintura Madre opportunamente diluita in acqua, o in un infuso di camomilla (portata a temperatura ambiente) oppure in detergenti intimi.

CALENDULA, ALCOOL, ACQUA.

Si consiglia l'uso di 30 - 40 gocce due o tre volte al giorno. In caso di infiammazzione gengivale potrebbe anche essere aggiunta (20 gocce in 100cc) ad un normale colluttorio per fare gli sciacqui.